NOTA INFORMATIVA RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA

Scopo e spiegazione del programma di riabilitazione cardiovascolare:
La scelta di sottoporre un paziente ad un programma di riabilitazione cardiologica nel nostro Centro di Cardiologia avviene per diversi motivi. Le indicazioni non riguardano più esclusivamente i pazienti con recente infarto del miocardio, ma comprendono una miscela di patologie cardiache e circolatorie. 


Indicazioni alla riabilitazione:
1) Cardiopatia ischemica: esiti d'infarto miocardio acuto, angina stabile da sforzo, esiti d'intervento di rivascolarizzazione miocardica;
2) Cardiopatie valvolari selezionate;
3) Alcune cardiopatie congenite;
4) Insufficienza cardiaca cronica (fino alla classe NYHA II);
5) Ipertensione arteriosa;
6) Trapianto cardiaco;
7) Obesità;
8) Claudicatio intermittens;     

La riabilitazione cardiovascolare vede le seguenti fasi:

1° STEP - VISITA ANAMNESTICA: effettuazione prova da sforzo e/o Ecografia Cardiaca
2° STEP - VALUTAZIONE: ammissione o meno del paziente alla terapia
3° STEP - PIANIFICAZIONE: calcolo f.c. massimale e rilevazione della p.a. (iniziale). Programmazione delle sedute che saranno 8 ogni ciclo
4° STEP - EFFETTUAZIONE SEDUTE: monitoraggio di f.c.  e P.A.O. durante ogni seduta; monitoraggio del miglioramento dei parametri cardiovascolari  indagati nel corso del programma riabilitativo.
5° STEP - EVENTUALE SOSPENSIONE: interruzione del programma in caso di presenza di parametri cardiovascolari con andamenti anomali durante le sedute
6° STEP - FOLLOW-UP: valutazione post – terapia

TEST CARDIOVASCOLARE DA SFORZO AL CICLOERGOMETRO

Secondo le linee guide ESC ( Società Europea di Cardiologia) per sottoporsi al Test cardiovascolare da sforzo al cicloergometro in via preliminare bisogna aver eseguito ,non più tardi di tre mesi prima, i seguenti esami propedeutici:


1. ECOCOLORDOPPLERCARDIACO
2. ECOCOLORDOPPLER DEI TRONCHI SOVRAAORTICI (TSA)
3. PORTARE ALL'ATTENZIONE DEL CARDIOLOGO TERAPIA PRATICATA (EVENTUALE)


Il paziente in esame verrà valutato dal cardiologo e dopo attenta anamnesi disporrà la idoneità alla prova da sforzo con eventuali prescizione di sospensioni di terapie in atto e/o altri accorgimenti.
Il soggetto sarà posto su una cyclette per pedalare con sforzi cresenti per circa 15/30 minuti e pertanto oggetti con problematiche ortopediche e/o reumatologiche e comunque a vario titolo impediti a pedalare sono sconsigliati a praticare tale esame.